Autostima e patologia

Intervista “Aspettando Anthony Robbins”
20/07/2015
Blog Il giardino dei libri
20/07/2015

Green Believe in yourself highway sign on Cloud Background.

La mancanza di autostima è uno degli aspetti più intimamente legati alla carenza di salute mentale . Infatti la stima o la disistima nei confronti di se stessi nasce dal giudizio continuo al quale ci autosottoponiamo

Mio figlio diciottenne ha cominciato a soffrire qualche mese fa di attacchi di panico, in concomitanza con l’avvicinarsi dell’esame di maturità. Questo può essere retaggio del terremoto avvenuto in Valtiberina ormai molti anni fa?La mancanza di autostima è uno degli aspetti più intimamente legati alla carenza di salute mentale. Infatti la stima o la disistima nei confronti di se stessi nasce dal giudizio continuo al quale ci autosottoponiamo.
La valutazione negativa che segue il giudizio è quasi sempre connessa ad un confronto di se stessi con gli altri, che risultano essere sistematicamente più belli, più capaci, più adeguati, più sani. Di conseguenza non ci si sente mai abbastanza forti, abbastanza magri, abbastanza istruiti o spiritosi.
Nel tentativo di avvicinarsi al modello che gli altri rappresentano per noi, si finisce per cercare di assomigliare loro il più possibile, dunque ci si svilisce, ci si appiattisce, cercando di limare ogni discrepanza, ogni differenza, ogni aspetto che ci rende diversi, quindi “sbagliati”.
Così, all’interno delle stesse cerchie di persone che si frequentano, le donne possiedono gli stessi abiti, gli uomini sostengono gli stessi argomenti di conversazione, le griffes degli accessori sono identiche, come pure le regole nell’educazione dei figli o le mete delle vacanze. Non importa quale sia la natura del gruppo dei pari di riferimento : l’importante è essere facilmente identificabili in quel gruppo, assomigliare il più possibile alla maggioranza : se sono simile ai più, allora sono “giusto”.
Questa modalità di comportamento è assolutamente contro natura : l’unica vera ricchezza dell’individuo è la sua diversità, la sua unicità, sono tutte le sue caratteristiche fisiche, mentali e psicologiche che ne fanno un essere unico, irripetibile e, per questo, speciale. Ma la diversità, proprio perché così combattuta, è spesso solo un peso da sopportare e da nascondere , perché non genera ammirazione, ma anzi suscita diffidenza e discriminazione, desiderio di annullare ciò che si discosta dalla “regola”. La diversità provoca in chi la vive la paura di essere emarginato e in chi la osserva il desiderio di sopprimerla, perché destabilizza ogni personalità insicura.
E’ sempre la testa dell’animale unico e solitario ad essere cacciata : gli esemplari che vivono in branco non suscitano attrazione, sembrano tutti uguali.
Nascondere se stessi cercando di non far emergere le proprie caratteristiche particolari vissute come pericolose, a lungo andare può provocare uno stress così forte che può degenerare in patologie fisiche o psicologiche.
Alcune fobie possono nascere in questo modo : la paura di essere omosessuale, la paura di avere l’AIDS, la paura di perdere i capelli, la paura di rimanere soli, ove il quadro personale non giustifichi razionalmente l’insorgenza di queste fobie, ne sono solo alcuni esempi.
Anche i disturbi di ordine alimentare possono nascere sul terreno della mancanza di autostima : essendo il cibo un surrogato dell’affetto, la mancanza di affetto nei confronti di se stessi può portare ad ipernutrirsi o a smettere di mangiare , quando ci si disistima perché non si corrisponde ai criteri estetici della cultura di appartenenza.
Molti problemi nelle relazioni di coppia si originano dalla mancanza di autostima : chi non si piace e non si ritiene all’altezza di suscitare attrazione in un partner, spesso finisce per pretendere che lui o lei lo facciano al proprio posto , gravandoli di aspettative e di responsabilità eccessive.
La donna che non si piace fisicamente non fa sentire il proprio uomo importante per lei e può portarlo ad allontanarsi
L’uomo che non si sente abbastanza realizzato nel lavoro può svilirsi al punto di non far sentire amata la propria donna e può farla allontanare.
Rifiutare i propri errori può portare chiunque a disistimarsi e perdere il senso della vita e della serenità.

Caterina De’ Medici ,spregiudicata , anticonformista , volitiva
caterina-de-medici-8Q6TTN4T

 

 

 

 

 

 

Ralph Waldo Emerson (1803 − 1882), saggista, filosofo, poeta e scrittore statunitense.

Ralph Waldo Emerson: Il conformismo è la scimmia dell ‘Armonia
200px-RWEmerson

 

 

 

 

 

 

Seneca: non è perché le cose son difficili che non osiamo, è perché non osiamo che le cose son difficili
download

4 Comments

  1. Paola Pompei Paola Pompei ha detto:

    INFORMO TUTTI I LETTORI CHE ABBIANO BISOGNO DI CONSULENZE PERSONALI CHE E’ ATTIVO IL MIO STUDIO DI ROMA . PER APPUNTAMENTI POTETE CONTATTARMI VIA MAIL info@paolapompei.it

  2. Avatar Giovanna ha detto:

    Mio marito mi accusa spesso di trascurarmi fisicamente e vorrebbe che indossassi abiti più femminili . Questo mi fa sentire insicura , mi sembra di piacergli solo se assomiglio ad un ideale , più che per come sono in realtà .

    • Paola Pompei Paola Pompei ha detto:

      Gli uomini sono molto gratificati dalla donna che si valorizza esteticamente, perchè si sentono valorizzati a loro volta : se la moglie si cura questo , nell’ ottica del marito, vuol dire che lo sta facendo per lui , perchè lui è importante per lei , dunque egli si sente importante e viceversa . L’uomo che non si sente importante per la propria donna normalmente cerca altrove una gratificazione che gli è indispensabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.